Misteri ad Acuto!, un successo il convegno voluto dal sindaco Augusto Agostini.

new_IMG_6183

MISTERI AD ACUTO!. UN SUCCESSO IL CONVEGNO VOLUTO DAL SINDACO AUGUSTO AGOSTINI.
di Domenico Pelino.

Quello che si è svolto ad Acuto (FR), domenica 19 maggio nella chiesa dei SS. Sebastiano e Rocco è stato un incontro di elevato contenuto culturale, voluto fortemente dall’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Dott. Augusto Agostini, su idea dello scrittore Giancarlo Pavat.

Infatti dalle ore 16.00 si sono succeduti interventi da parte di docenti universitari, ricercatori e scrittori di levatura internazionale quali:
lo stesso ideatore del convegno;
Giancarlo Pavat, ricercatore e scrittore, triestino di nascita ma ciociaro di adozione, autore dei libri: “Valcento. Gli Ordini monastico-cavallereschi nel Lazio meridionale” (Edizioni Belvedere, Latina – 2007), che ha avuto notevole successo di pubblico e di critica; “Il Cristo nel labirinto. Il mistero dell’affresco” (Nuova Stampa, Frosinone – 2009) che ha avuto una nuova edizione aggiornata nel 2010, dedicato al misterioso labirinto affrescato con la figura di Cristo al centro presente ad Alatri; “Nel segno di Valcento” (Edizioni Belvedere – 2010), a questo libro si sono ispirate le puntate del programma di Rai2 “Voyager” andate in onda il 24 gennaio e 7 febbraio 2011; “Templari ad Alatri”, (Nuova Stampa, Frosinone – 2011);
Inoltre ha scritto la sezione dedicata all’affresco con il “Cristo nel labirinto” del libro in italiano ed inglese “Alatri. L’acropoli e di suoi misteri” (2010) di Ornello Tofani. Nel 2011 un suo articolo in lingua inglese relativo all’affresco del “Cristo nel labirinto” è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista “Caerdroia” edita in Gran Bretagna e dedicata ai labirinti di tutto il mondo. Nel giugno del 2011, Pavat ha guidato una spedizione di ricerche storiche nella remota regione svedese del Dalsland, sulle tracce di un’ulteriore labirinto simile a quello di Alatri. Della spedizione, svoltasi in collaborazione con ricercatori universitari svedesi, si è in seguito occupata la puntata di “Voyager” trasmessa il 23 gennaio 2012 e quella di “Ragazzi c’è Voyager” di domenica 20 maggio 2012, sempre su Rai2. Nonché ha trovato ampia risonanza sugli organi di informazione svedesi, ricevendo anche il plauso del “Dalslands Fornminnes och hembyggdsforbund” (la Sovrintendenza ai Beni Storici e Culturali della Svezia). Nel marzo del 2012 nell’ambito del “Premio Nazionale Italiano Ricerca nel Mistero” ha ricevuto il “Riconoscimento Speciale Terra Incognita. Per la scienza oltre la scienza” proprio per la sua ricerca sull’affresco del “Cristo nel labirinto” di Alatri. Nello stesso anno, nell’ambito del premio culturale “Megal(m)iti e Megal(m)itiche”, ha ottenuto un ulteriore riconoscimento per la sua opera di divulgazione culturale da parte dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone. Dal 15 dicembre 2012 al 9 febbraio 2013, assieme a Fabio Consolandi e Luca Pascucci, ha allestito, in collaborazione con il Comune di Alatri (FR), la mostra fotografica “Gotland, l’isola dei labirinti” basata sulle sue ricerche svolte nell’agosto del 2012 sui siti dei labirinti sull’isola svedese di Gotland. Nell’aprile del 2013 è uscito il libro fotografico “Gotland. Viaggio alle radici del labirinto”, con testi in italiano e in inglese, basato sulla mostra. Il prossimo luglio, uscirà per i tipi della casa editrice “X-Publishing” il libro “Il Raggio della Morte. La storia segreta del Finanziare che avrebbe potuto cambiare il corso della II Guerra Mondiale” scritto assieme a Gerardo Severino, frutto di cinque anni di ricerche archivistiche.

new_IMG_6202bis

Ruggiero Marino, inviato speciale per 34 anni al “Tempo” di Roma, redattore capo del giornale e della cultura, ha effettuato reportages da circa 50 paesi e vinto numerosi premi giornalistici. Autore di diversi libri su Cristoforo Colombo, le sue indagini riaprono e rivoluzionano la storia della scoperta dell’America. Il “Time” gli ha dedicato due pagine;

new_IMG_6218

new_IMG_6247

Giuseppe Fort, laureato in Lettere antiche indirizzo archeologico presso l’Università di Roma La Sapienza ed in Archeologia Medievale presso la facoltà di Conservazione Beni Culturali della Tuscia di Viterbo, è docente presso l’UPTER di Roma. Direttore del Museo archeologico medievale di Capena “Torre dell’Orologio” e del settore archeologico navale del Centro Studi Marittimi presso il Museo del Mare e della Navigazione Antica di Santa Severa; è Responsabile settore studi e archeologia dell’Accademia Templare d’Italia e ricopre altri importanti incarichi;

new_IMG_6257

(nelal foto: l’autore dell’articolo Domenico Pelino e Ruggero Marino)
Florin Malatesta, giovane studente di Frosinone, appassionato di storia e misteri, nel 2012 è stato premiato al concorso “Megal(m)iti e Megal(m)itiche”, indetto dall’assessorato al turismo della Provincia di Frosinone. Autore di un articolo sui labirinti e sui loro possibili legami con il labirinto del Cristo di Alatri;

Nino Piras, ricercatore storico di Acuto;
Paolo Ruggeri, nel 2012 vincitore della categoria “Segnala il mistero” del concorso “Megal(m)iti e Megal(m)itiche”, indetto dall’assessorato al turismo della provincia di Frosinone, ricercatore degli aspetti meno conosciuti e misteriosi della storia della sua città, Frosinone, nonchè coordinatore dell’associazione giovanile “Ci vediamo in provincia”;

new_IMG_6254

Alessandro Moriccioni, scrittore e regista documentarista. Ha realizzato numerosi documentari su argomenti misteriosi. Responsabile del webmagazine “Terraincognita”. Collabora con le testate nazionali “Mystero” ed “Archeologia proibita”. Molti suoi articoli sono stati tradotti e pubblicati all’estero. Ha curato le edizioni italiane di molti libri e best-sellers dedicati ai misteri.

Fabio Consolandi e Luca Pascucci; di Aprilia (LT), sono cugini e da sempre condividono interessi e passioni quali la fotografia e l’escursionismo.
Per comprendere il significato della simbologia che incontravano e fotografavano, durante le loro escursioni sui Monti Lepini, sono entrati in contatto con Giancarlo Pavat. Da subito è nata una collaborativa e produttiva amicizia, che ha portato al sorgere di diverse iniziative, fra le quali il viaggio sull’isola di Gotland e la conseguente mostra fotografica “Gotland, l’isola dei labirinti”, da cui è nato pure il libro fotografico “Gotland. Viaggio alle radici del labirinto”.

Paolo Ruggeri, nel 2012 vincitore della categoria “Segnala il mistero” del concorso “Megal(m)iti e Megal(m)itiche”, indetto dall’assessorato al turismo della provincia di Frosione, ricercatore degli aspetti meno conosciuti e misteriosi della storia della sua città, Frosinone, nonchè coordinatore dell’associazione giovanile “Ci vediamo in provincia”,

I succitati relatori in più di tre ore di convegno hanno spaziato dalle origini di Acuto e della chiesa che ha ospitato l’evento, agli affreschi presenti in essa, al significato dei palindromi ed in particolare di quello presente nella chiesa, poi passando dai labirinti baltici, passando per quello alatrense, riscoperto da Giancarlo Pavat. Alla via Francigena senza trascurare il libro “Gotland. Viaggio alle radici del labirinto”, e “Cristoforo Colombo e il papa tradito” ed ancora “Cristoforo Colombo l’ultimo dei Templari”. Riuscendo a catturare l’attenzione dei presenti, coinvolgendoli in un argomento poco trattato in zona.
Quindi si può sicuramente dire che il convegno è stato un successo e certamente avrà un seguito.

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *