Mistery Team – Altre cartoline dall’Australia

Gaetano Colella del nostro Mistery Team oltre ad averci inviato altre bellissime immagini del suo viaggio in Australia, ha brindato (sebbene a distanza di migliaia di chilometri, al successo dell’edizione 2017 del PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO.

AVRETE CERTAMENTE RICONOSCIUTO LA MONTAGNA SULLO SFONDO DIETRO A GAETANO COLELLA. SI TRATTA DEL MISTERIOSO MONOLITE CHE GLI ABORIGENI AUSTRALIANI, PER I QUALI E’ UN LUOGO SACRO, CHIAMANO ULURU.

Il monolite Uluru (Ayers rock in inglese) ha un ruolo particolare nelle credenze e nelle tradizioni aborigene riferibili al “tjukurpa   (traducibile come “Età del Sogno”) “) Dal punto di vista antropologico, il “tjukurpaè un mito che serve a spiegare le particolari caratteristiche del territorio (montagne, caverne, laghi ecc)  Secondo gli Aborigeni, questi elementi del paesaggio non sarebbero altro  che i “testimoni” di comportamenti, viaggi o insediamenti di esseri ancestrali vissuti, appunto, nell'”Età del Sogno”, molto prima che la razza umana comparisse sulla faccia della Terra.

  Inoltre, gli Aborigeni ritengono che questi elementi naturali del paesaggio  posseggano una propria essenza vitale (sorta di “anima”), retaggio di quella delle entità che li avrebbero creati. Eco perché Uluru, come altri elementi geografici, sono considerati sacri. Gli Aborigeni sono riusciti ad ottenere dal Governo Australiano che, finalmente, dal 2019, non sarà più permesso ai turisti di arrampicarsi su Uluru. Ma il nostro Mistery Team , nella persona di Gaetano Colella ha comunque voluto rispettare le credenze degli Aborigeni (i veri abitanti dell’Australia) non salendo comunque sul monolite sacro. 

ALTRE CARTOLINE………

 

 

 

 

Grazie Gaetano…TI ASPETTIAMO A CASA….

 

 

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *