PUNGENTE E PROVOCATORIA; L’IPERREALISMO DELLE ANTINOMIE, LA MOSTRA di Cesare Pigliacelli.

 

(Immagine di apertura: Sonia Palombo e Giancarlo Pavat assieme all’artista Cesare Pigliacelli alla mostra a Palazzo Moretti a Patrica ) 

ECCE HOMO  2011

olio su tela (120×110 cm)

La mostra L’IPERREALISMO DELLE ANTINOMIE, allestita al restaurato Palazzo Moretti a Patrica (FR) e conclusasi domenica 5 maggio, ha presentato presentato le opere realizzate nell’ultimo decennio da Cesare PIGLIACELLI  (classe 1957), noto ed apprezzato grafico ciociaro, nativo proprio del borgo arroccato all’ombra del dantesco Monte Caccume.

(Immagine in basso: Autoritratto di Cesare Pigliacelli).

Come mirabilmente sottolineato da Emanuela Pigliacelli nell’arguta presentazione del catalogo della Mostra, (arricchito da un testo critico di Marcello Carlino) l”artista, sotto il comune denominatore dell’iperrealismo, fa in modo che l’antinomia si compia nella realizzazione dell’opera stessa.

NON SIAMO SOLI, 2016

olio su tela (70×70)

…smaschera quell’atteggiamento onnipotente secondo cui l’uomo confida esclusivamente in se stesso, unico in terra, unico nell’universo.  

EAN CODE, 2015

olio su tela  (30×30 cm)

Con la sua arte, Cesare PIGLIACELLI riesce a coniugare due immaginari apparentemente, ma solo apparentemente,  inconciliabili. Ovvero l’arte straordinaria dei grandi maestri del Passato (come Caravaggio e Gericault, giusto per fare qualche nome) e un linguaggio più  contemporaneo, più vicino agli stilemi, agli stereotipi, ai registri visivi e verbali della pubblicità. 

MEDUSA, 2015

olio su tela (70×70 cm)

L’arte di Cesare PIGLIACELLI vuole essere una risposta alla tensione costante, prosegue ancora l’autrice della presentazione, tra le sue due anime; quella del grafico pubblicitario di successo e quella dell’artista. 

LA ZATTERA, 2016

olio su tela (170×170 cm)

Quasi a voler enfatizzare la contraddizione e il dualismo insito in ogni essere umano, tra l’apparire e l’essere, l’opera di PIGLIACELLI trasforma la pubblicità,  che pure è la sua compagna di vita e professionale, in una avversaria. L’artista,  pungente e provocatorio, conclude Emanuela Pigliacelli, punta il pennello contro quelle dinamiche odierne che ci rendono schiavi del consumo. E pure, aggiungiamo noi, della massificazione e dell’omologazione culturale.  

(La Redazione)

Si ringrazia Cesare Pigliacelli per aver consentito allapubblicazione delle foto di alcune sue opere.

FOTO GALLERY DELL’EVENTO

Nelle immagini alcuni momenti dell’inaugurazione della Mostra L’IPERREALISMO DELLE ANTINOMIE, domenica 38 aprile 2019 a Palazzo Moretti a Patrica (FR).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *