E’ in edicola il numero 44 di giugno della rivista X-Times della X-Publishing

E’ in edicola il numero 44 di giugno della rivista X-TIMES, il mensile del gruppo X-Publishing diretto da Lavinia Pallotta, che si occupa di Ufologia, esopolitica, entità misteriose e controcultura. Nel numero di giugno oltre ai “Reports dal Mondo” a cura della Redazione, potremo leggere gli articoli di Micheal Salla “Il piani del Pentagono contro gli alieni”; di Paolo Gentili sui “ladri di energia”; di Enrica Perucchietti che affronta la spinosa ed inquietante vicenda del mai risolto “giallo” dell’assassinio del premier svedese Olof Palme negli anni 80 con “La morte complicata di Olof Palme”. Walter Kafton Minkel prosegue la sua analisi sui mondi sotterranei con “La Città dell’Arcobaleno”; mentre di Paola Harris e Clifford Stone è il pezzo “Alieni come noi”.Pablo Ayo affronta il tema de “La grande onda”. Di Maurizio Baiata è l’articolo “L’uomo che sapeva troppo”, mentre Giuseppe Aiello tratta una tematica delicata, ovvero “Gli alieni secondo l’Islam”. Un argomento di scottante attualità è quello sviscerato da Umberto Visani “McKinnon, un’attesa infinita”, sulla vicenda umana ma dai risvolti politici e giudiziari dell’hacker scozzese che ha violato i terminali della Nasa e di altre agenzie governative statunitensi, scoprendo files inquietanti e per il quale gli Usa hanno chiesto l’estradizione al Regno Unito. I rapimenti alieni ritornano con “Un’abduction finita male” di Elias Bruno. Segnaliamo in particolare un articolo che interesserà certamente gli appassionati dei misteri delle Mura Megalitiche della Ciociaria. Infatti Maurizio Martinelli nel suo pezzo “Maestri dei” cita le ricerche del frusinate Giorgio Copiz sulle origini dei costruttori delle enigmatiche muraglie ciclopiche, trovando nuovi collegamenti con la Mesopotamia e le Civiltà della “Mezzaluna Fertile”. Rafforzando quindi le ipotesi di don Giuseppe Capone sulla possibile provenienza da quei territori dei fondatori di Alatri.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.