REPORT: UN SUCCESSO LA I^ EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO

3 Gaetano Colella - Giancarlo Pavat - Alessandro Middei

E’ stato un successo oltre le più rosea aspettativa l’evento conclusivo della I^ edizione del “PREMIO NAZIONALE CRONACHE DAL MISTERO 2014”, il cui evento conclusivo si è svolto preso il Residence Traiano Imperatore degli Altipiani di Arcinazzo – Arcinazzo Romano (Roma).

34

Il PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO è nato, in collaborazione con le associazioni culturali “Italia Mia”, “Pro Media”, con la “PerlaWebTv”, con il “Mistery Team”, il website “www.luoghimisteriosi.it” e il nostro sito “www.ilpuntosulmistero.it”, con l’intento di riconoscere il merito di tanti ricercatori, scrittori, editori, archeologi, registi, giornalisti, divulgatori, artisti ed altre figure professionali, impegnate da anni nella trattazione di argomenti che spesso sfuggono all’interesse dei media o vengono trattati senza il necessario approfondimento, con il risultato di accrescere l’interesse e la diffusione di notizie su materie particolari quali l’archeologia, misteri della storia, megalitismo, fenomeni di esopolitica, ufologia ecc..

Al noto scrittore e ricercatore Giancarlo Pavat è stato affidato l’incarico di direttore artistico, mentre un pool di esperti a livello nazionale, coordinato dal dott. Diego Solito, Presidente dello Staff organizzativo, ha avuto il compito di individuare diverse categorie del Mistero e segnalare coloro che si sono distinti nell’ambito delle stesse. Grande apprezzamento è stato espresso nei confronti dell’Organizzazione dell’evento; dello staff del Residence Traiano Imperatore, di quello della Perla Webtv e della commissione selezionatrice.

Nonostante fosse la prima volta che ci si cimentava in una simile iniziativa, tutto ha funzionato a meraviglia. Di grande impatto è stata la presenza dello sponsor “Acqua Fiuggi”, per il prestigio nazionale del nome. Nei mesi precedenti la Premiazione, l’iniziativa del PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO ha registrato una notevole attenzione da parte dei mass media. Quotidiani, magazine, website e testate giornalistiche televisive hanno dato ampio resoconto del PREMIO e delle sue finalità.

Ma l’attesa e la curiosità, soprattutto per i nominativi dei Premiati, è stata tangibile anche tra il grande pubblico, soprattutto di appassionati. Non per nulla, sabato 6 dicembre u.s., (nonostante le avverse condizioni atmosferiche) oltre 200 persone, provenienti da tutta Italia, hanno affollato la confortevole sala in cui si è tenuta la consegna delle targhe e pergamene ai premiati. Circa 140 si sono trattenute a pranzo presso il ristorante del residence e in molti hanno scelto di rimanere l’intero week end agli Altipiani per scoprire le bellezze del territorio.
Il PREMIO si è proposto, quindi, anche come una ghiotta occasione per far conoscere alcuni gioielli artistici, storici e paesaggistici dell’area dei Monti Ernici. A

Anche per questa ragione ha riscosso il plauso dei convenuti, sia dei premiati, degli addetti ai lavori nonché degli appassionati delle tematiche protagoniste dell’evento, sia dei semplici curiosi. Inoltre, sono stati in molti a sottolineare che è stata la prima volta (per quanto se ne sa) che si è riusciti a mettere assieme in un unico evento, tanti nomi (di elevatissimo profilo) del panorama del Mistero italiano.

Il PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO ha dato l’opportunità di vedere, ascoltare e scambiare dal vivo opinioni e pareri tra e con questi protagonisti del mondo del Mistero. L’evento di sabato 6 dicembre, non è stato una mera passerella per ritirare targhe e pergamene. La stragrande maggioranza dei Premiati ha fatto brevi interventi e mini conferenze, altri invece hanno accettato di sottoporsi nell’elegante salottino allestito sul palco al centro del quale c’era un tavolino su cui troneggiava l’Acqua Fiuggi, ad interviste da parte di giornalisti e altri esperti del settore.

9 Pubblico al Premio

Ma sei il PREMIO voleva proporsi (e riteniamo che ci sia riuscito) come un imperdibile momento culturale, non poteva mancare il vero e proprio scoop che ha letteralmente calamitato l’attenzione dei presenti. Approfittando di una simile platea di esperti, Giancarlo Pavat ha presentato in anteprima nazionale la sua ultima clamorosa scoperta nel campo della Storia dell’Arte.

Si tratta di un piccolo affresco rinascimentale raffigurante un Drago che assale un Leone, che si trova nella chiesetta dei SS. Sebastiano e Rocco di Acuto, di cui Pavat ha individuato un incredibile collegamento con il grande Leonardo da Vinci.
Per un maggior approfondimento rimandiamo agli articoli che sono in procinto di essere pubblicati sul nostro sito.

In conclusione, quella del 6 dicembre, è stata una giornata esaltante che ha riempito di meritato orgoglio e soddisfazione coloro i quali hanno collaborato per la riuscita e ha soddisfatto appieno le attese dei premiati, degli ospiti e del pubblico.

5 targhe

L’eco della perfetta riuscita dell’evento si è immediatamente propagata tra i media. Ad esempio, la sera stessa di sabato 6 dicembre, telegiornali nazionali, come “Studio Aperto” di Italia Uno, ha mandato in onda una servizio dedicato proprio al PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO 2014. Nei giorni successivi molti quotidiani hanno ripreso la notizia e a breve sarà la volta di periodici nazionali, come i prestigiosi mensili del settore “Il Giornale dei Misteri”, “Fenix” e “X-Times”. Per non parlare di numerosi website: come “Luoghi Misteriosi”, “Due passi nel Mistero” e tanti altri.

Infine, va ricordato che l’intero vento conclusivo del PREMIO NAZIONALE CRONACHE DEL MISTERO 2014 è stato ripreso dalle telecamere della Perlawebtv ed è visibile sul proprio sito www.perlawebtv.it..

LA REDAZIONE.

 

Condividi il nostro articolo!

2 Comments:

  1. Iniziativa che mancava.
    Meno male che l’avete “partorita”. Spero di essere presente con la trasmissione la prossima edizione; ma anche senza, va bene uguale.
    Grazie.

  2. Bell’evento. La prossima volta spero di poter essere presente.

    Luigi . Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *