13 MARZO 1994 – 13 MARZO 2021. BUON COMPLEANNO ARGIL!

 

13 MARZO 1994 – 23 MARZO 2021

BUON COMPLEANNO ARGIL!

Domenica 13 marzo 1984, mattina.

Un uomo sta camminando in un campo nel territorio comunale di Ceprano, in Ciociaria.  Ogni tanto si china, osserva attentamente ciò che emerge dalle arature e, soprattutto,  dallo scavo del tracciato di una nuova arteria stradale.

Quell’uomo è il professor Italo Biddittu , classe 1937, insegnante in pensione, già noto archeologo e ricercatore. 

Il sito di Campogrande a Ceprano era stato individuato dal professor  Biddittu già da alcuni decenni. Dai solchi delle arature venivano continuamente alla luce reperti ossei di animali preistorici e tracce della frequentazione di una arcaica Umanità. 

Ma, con tutta probabilità,  Biddittu mai avrebbe immaginato che quella mattina di domenica 13 marzo, la sua preparazione scientifica,  la sua caparbietà di ricercatore,  il suo fiuto da detective del Passato più remoto, avevano un appuntamento con il Destino.

Un appuntamento di quelli che ti cambiano la vita per sempre e che, nel suo caso, gli stava per riservare un posto d’onore nell’empireo dei grandi archeologi e paleontologi. 

Quella domenica mattina, infatti,  Italo Biddittu scopri’ i resti di quello che si dimostrerà essere il cranio del più antico ominide italiano e uno dei piu antichi d’Europa. L’UOMO DI CEPRANO, più tardi battezzato dallo stesso scopritore con il nomignolo affettuoso di ARGIL, visto che si trovava in uno strato di antichissima argilla.

Quella del professor Italo Biddittu è stata una delle più importanti scoperte paleontologiche degli ultimi decenni, che ha aperto nuovi orizzonti alla ricerca del Passato più arcaico dell’Uomo. Ma non solo. Gli stessi studi sul cranio di Argil non sono affatto conclusi. Stanno ancora proseguendo e stanno regalando ulteriori emozionanti sorprese. 

Quindi, oggi 13 marzo, non possiamo che dire BUON COMPLEANNO ARGIL!

 

(Nella foto,  gentilmente concessaci dal prof. Biddittu, vediamo lo stesso con la copia del cranio dell’Uomo di Ceprano,  esposta al Museo Preistorico “Pietro Fedele” di Pofi (FR)

 

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.