Ceccano (FR): DUE UFO FOTOGRAFATI LO SCORSO OTTOBRE SOPRA I MONTI LEPINI.

Due oggetti volanti non identificati sarebbero stati avvistati (e fotografati) da almeno una decina di persone nel pomeriggio di giovedì 23 ottobre u.s. dalla città di Ceccano in provincia di Frosinone.
I punti da cui sono stati osservati i due oggetti sono via del Castagno al quartiere Giuseppe Di Vittorio, dalla zona industriale della Monti Lepini a via Maiura, Pedemontana, Marano, Sterparo e via Gaeta.
Uno dei testimoni è il giovane Antonio Nalli che ne ha parlato sul proprio blog:
https://antonionalli.wordpress.com/;
dove ha pubblicato anche alcune immagini (poi riprese anche dalla giornalista Lucia Colafranceschi che ne ha parlato nell’articolo uscito il 25 ottobre sul quotidiano “CiociariaOggi”.
Foto che per gentile concessione di Nalli, proponiamo anche ai nostri lettori.

oni-21

oni-1

“Testimonianze, foto, video e descrizioni, che subito dopo hanno fatto la comparsa nella rete, attraverso l’uso dei social network, incuriosendo e destando l’attenzione di altre e numerosissime persone, riaprendo in qualche modo quella sorta di eterno dibattito tra il mistero e la fantasia, che grossomodo dagli anni 50, ha già fatto parlare molto di se sia in ambito letterario che cinematografico, dividendo come al solito il pubblico tra credenti e non, rievocando quella sorta di credo, o semplice attrazione, verso l’ignoto, il paranormale!” scrive Nalli.

“Stavo scattando alcune fotografie perché il cielo era bellissimo” racconta un altra testimone di nome Silvia “quando per puro caso ho notato uno strano oggetto che compiva delle vere e proprie acrobazie. Riguardando le foto che già avevo scattato, mi sono subito resa conto che l’oggetto non era uno soltanto, bensì due e che c’erano ripetutamente degli oggetti circolari, che puntualmente avevo immortalato in ogni singola foto, scattate a distanza di pochi secondi, da una parte e dall’altra. Non riuscivo a credere a quel che vedevo. Ho chiamato subito mio fratello, urlandogli di prendere il binocolo e di correre sul balcone. Il cielo ci ha catturati per diversi minuti. Sembrava di stare in un circo senza tenda, dove due acrobati volteggiavano, mantenendo l’equilibrio su di un filo sottilissimo che li divideva tra la vita e la morte”.

Nalli ha raccolto anche la testimonianza di Francesco:
“Francesco, invece, stava per rientrare a casa. Aveva quasi ultimato la sua corsa giornaliera di alcuni chilometri, quando all’altezza di via Maiura, poco prima del plesso scolastico, è stato attratto anche lui dal passaggio nei cieli dei due oggetti. “Gli ho notati subito, per puro caso. In un certo senso è come se fossi stato chiamato da loro, perché non mi capita mai di soffermarmi a guardare così, il cielo, come ho fatto ieri, mentre mi sto allenando. So soltanto che di colpo mi sono ritrovato fermo, in mezzo alla strada. E’ passata di lì una sola auto, al cui conducente ho praticamente costretto a fermarsi. Pensavo mi prendesse per matto. Poi, però, è sceso anche lui dall’auto ed ha scattato alcune foto. Io invece, ero senza telefono”
In tutti i racconti, il minimo comun denominatore sembra essere proprio la velocità ed il tipo di acrobazie che i due oggetti riuscivano a compiere: “Passavano da una parte all’altra del cielo, da sinistra a destra o dal basso verso l’alto, ad una velocità che non era quella cui ci hanno abituato gli aerei che solitamente si intravedono, senza lasciare alcuna scia””.

Al momento non possiamo che ringraziare sia Antonio Nalli che gli altri testimoni e, ovviamente, invitiamo altri eventuali protagonisti di quell’avvistamento a farsi avanti e contattarci. Noi del “MISTERY TEAM provvederemo ora ad analizzare le foto fornite da Antonio Nalli e ne parleremo in un prossimo articolo.
Concludiamo sottolineando che le zone di Ceccano, della valle del fiume Amaseno, dei monti Lepini, Frosinone stessa, e l’adiacente territorio della provincia di Latina (in particolare Sezze, Maenza, Roccasecca dei Volsci, località sui monti Lepini e sui monti Ausoni) non sono nuove a simili avvistamenti. Di molti ne abbiamo dato conto noi stessi e il sito www.ilpuntosulmistero.it..

Torneremo ad occuparci anche di questo particolare aspetto di un territorio molto ampio, corrispodente alle province di Latina, Frosinone e, in parte, di Roma; molto montuoso e selvaggio, che sembra essere un vero e proprio “hot Spot”, per quanto riguarda avvistamenti di oggetti volanti non identificati e di altri fenomeni misteriosi.

A presto.

IL MISTERY TEAM.

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *