DOMENICA 28 GIUGNO 2015 – INAUGURAZIONE LABIRINTO DI CASTEL DI TORA

DOMENICA 28 GIUGNO 2015

INAUGURAZIONE LABIRINTO DI CASTEL DI TORA

ORE 09.00

Monte Antuni (Castel di Tora)

Labirinto di Castel di Tora

INAUGURAZIONE LABIRINTO DI CASTEL DI TORA

Ore 9,00 – Incontro al parcheggio dei camper di Castel di Tora

Ore 09,45 – Saluto delle Autorità

Ore 10,00 – Interventi

Renata Garutti: “Il significato del labirinto attraverso i secoli“

Luigi Russo: (Direttore della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia) “Il labirinto di Monte Antuni tra Natura e spiritualità”

Andrea Amato: “Il Labirinto, luogo di Forma, Misura e Ritmo: viaggio nei labirinti delle cattedrali gotiche”

Giancarlo Pavat: “Dal Cristo nel Labirinto di Alatri ai Labirinti Baltici”

Stefania Lubrani: presenta la danza di Maria Luisa Sales : “La danza delle Sette Dee Madri Saptamatrika”

Ore 11,30 – Taglio del nastro da parte del Sindaco, Dott.ssa Cesarina D’Alessandro, che percorre il labirinto

Maria Luisa Sales danzerà nel labirinto una danza Classica dell’India stile Odissi “La Danza delle Sette Dèe Madri Saptamātrikā”

Chi vuole percorre il labirinto

Il labirinto è stata disegnato da Renata Maria Luigia Garutti e realizzato da Renata Maria Luigia Garutti, Ida d’Errico, Mirella Letizia, Marco Ciucci, Antonello Orfei, Gianluca Giuli, Carla Garutti con la collaborazione di Luigi Rossi, Francesca Succurro, Diego Clementi e Lorenzo Cavallari.

Il centro del labirinto è stato decorato dall’artista Stefania Lubrani

Penisola e monte Antuni sul lago del Turano

Penisola e monte Antuni sul lago del Turano

Monte Antuni – Questo borgo di grande fascino è situato nell’omonima penisoletta prospiciente Castel di Tora. La storia è parallela a quella di Castel di Tora, dal 1092 di proprietà dell’Abbazia di Farfa poi rimase ai Brancaleoni di Romania sino al 1583, quindi dei Cesarini e poi dei Mattei sino al 1676. La proprietà passò quindi ai Lante della Rovere sino al 1720, poi al Marchese Filippo Gentili e nell’ottocento ai Del Drago e dal 1992 al Comune di Castel di Tora. Bombardato nel 1944 Antuni e lo svettante castello con le sue 365 finestre, saloni affrescati, scalinate sontuose di pietra e giardini pensili divenne solo un cumulo di rovine e totalmente abbandonato dagli ultimi abitanti. Dopo cinquanta anni di incuria, saccheggi ed azioni sismiche, il borgo era considerato ormai morto. La vita è ritornata nel 1990 ad Antuni con un Centro spirituale della Comunità Incontro di Don Gelmini. Ora l’intero Monte, di nuovo disabitato, è incluso nella Riserva Naturale Monte Navegna e Monte Cervia.

VISITE GUIDATE : E’ possibile visitare Monte Antuni ed il castello dei Principi Del Drago solo accompagnati da una guida prenotandosi presso il Comune di Castel di Tora Tel. 0765/716313

http://www.comune.castelditora.ri.it;

Renata Garutti, da molti anni studia il simbolo del labirinto. Ha pubblicato con le Edizioni Mediterranee il saggio “Iniziazione al labirinto. Simbolo universale di guarigione, crescita spirituale e realizzazione dei desideri” scritto con altri due autori, ora anche in ebook. Il 6 dicembre 2014 ha ricevuto il Premio Nazionale Cronache del Mistero per i suoi studi sui labirinti e l’esecuzione di alcuni di essi sia a terra che finger.

remaluga@gmail.com;

www.labirintodelleparole.blogspot.com;

Luigi Russo, Dirigente della Regione Lazio, Direttore della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia. Naturalista, esperto nella gestione delle Aree Protette, della fauna selvatica e dei sistemi territoriali. Precedentemente Direttore del Parco Naturale dei Monti Simbruini, del Parco Naturale dei Monti Lucretili, della Riserva di Zompo lo Schioppo e Dirigente dell’Agenzia Regionale Parchi.

Andrea Amato, fondatore dell’AEtere’s, realtà che si occupa di Biocompatibilità e Riarmonizzazione Ambientale e EBB (Energetic Building Biology) Energia negli Spazi, attraverso rilevamenti, progettazione e realizzazione di tecnologia. Conduce seminari e conferenze in EnergoArcheologia , Architettura Sacra e Energia nell’Arte. Ha pubblicato il libro “Lituus – Gli Etruschi e le energie della Madre Terra. I sentieri nei luoghi attraverso le emozioni di un giovane àugure” OaC Edizioni.

a.amato@aeteres.com;

www.aeteres.com;

Giancarlo Pavat, scrittore e ricercatore. Nato a Trieste nel 1967 vive nel Lazio e lavora a Roma. Si occupa dei misteri nella storia e nell’arte. Collabora con musei, istituzioni e associazioni culturali. Ha scritto numerosi articoli per giornali e riviste e ha partecipato a molte trasmissioni televisive in Italia. Per le sue scoperte è stato intervistato sia dalla radio che da vari canali televisivi italiani. E’ un alpinista, speleologo e ha una licenza per immersione. Ha scritto molti libri sui misteri dei Templari e dei Labirinti. E’ uno dei maggiori esperti italiani di labirinti. Ha organizzato spedizioni in Scandinavia, nel mar Baltico, nel mare del Nord per studiare i labirinti preistorici di pietra.

Stefania Lubrani, Laureata in lettere, ha formato le sue basi all’Accademia di belle Arti di Vienna e di Salisburgo. Grazie alla sua esperienza e ricerca ha sviluppato metodiche e tecniche innovative per la scelta e il trattamento dei materiali più disparati. Ha realizzato terrecotte, cere, carte e bronzi che si trovano presso collezioni pubbliche e private. Ha allestito 18 mostre personali ed ha partecipato ad oltre 60 collettive, in Italia e nel mondo: Roma, Firenze, Pescara, Gualdo Tadino, Londra, Chicago, Praga, Zurigo, Parigi, Il Cairo, Salisburgo, Wuppertal, Schwelm, Berlino, Cracovia, Varsavia, Tel Aviv, Washington.

All’Accademia d’Arte, Architettura e Design di Praga nel 1993 ha creato e animato fino al 2000 il Centro Studi sulla cera “Ways of wax“.

È esperta nel restauro di manufatti in cera antichi (1700/1800). Nel 1996 si è occupata del restauro del “Bambino di Gesù“ in cera nella Chiesa di “S. Maria della Vittoria” a Praga.

Stefania Lubrani vive e lavora tra Roma, Praga e Berlino.

Maria Luisa Sales, Danzatrice di formazione classica, professore di ruolo, studia danza classica dell’India dal 1997. Specializzata in produzioni di alto profilo culturale e pedagogico, ha danzato nei maggiori musei italiani, al Teatro dell’Opera Nazionale di Bucarest e presso le Università “La Sapienza”, RomaTre, e l’Università degli Studi di Catania . E’ autrice di pubblicazioni sulla danza e diplomata presso la formazione Triennale di Movimento Creativo, metodo Garcia-Plevin. E’ fondatrice e presidente dell’Associazione Culturale Orchestés di Roma.

www.danzaroma.org;

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *