E’ USCITO IL NUOVO LIBRO DI GERARDO SEVERINO E GIANCARLO PAVAT: “JACQUES BOUCHER DE PERTHES. DA UFFICIALE DEI FINANZIERI IMPERIALI A PADRE DELLA PREISTORIA”.

 

 

JACQUES BOUCHER DE PERTHES. DA UFFICIALE DEI FINANZIERI IMPERIALI A PADRE DELLA PREISTORIA”, il nuovo libro di Gerardo Severino e Giancarlo Pavat è acquistabile on line su Amazon.

 

Poco più di otto anni dopo l’uscita del loro sorprendente e sconvolgente libro “Il Raggio della morte”, i due autori tornano con una nuova opera di ricerca storica, dedicata, stavolta, alla straordinaria figura di Jacques Boucher de Perthes, valoroso ufficiale dei Finanzieri Imperiali, i gloriosi “Cacciatori Verdi”, ma soprattutto geniale precursore degli studi sulla storia più antica del genere umano. 

Nel mezzo del turbinio delle Guerre napoleoniche, in una grotta sperduta del Lazio, un giovane raccoglie una pietra apparentemente simile a tante altre. Quell’uomo è un ufficiale dei Finanzieri Imperiali, Jacque Boucher de Perthes (1788-1868) e quel gesto cambierà per sempre non soltanto la sua vita ma la storia del progresso delle Umane Scienze. Quel sasso non è un normale sasso ma la prova che l’Uomo ha camminato su questo Pianeta ben prima di quanto da secoli asserivano le grandi religioni e i paludati Soloni delle accademie. Jacque Boucher de Perths, con il medesimo coraggio dimostrato sui campi di battaglia di mezza Europa indossando la gloriosa divisa verde dei Finanzieri, lotterà contro ogni oscurantismo, contro l’omologazione intellettuale e il pensiero unico, contro ogni “ipse dixit” e ogni forma di intolleranza culturale, per il progresso della Conoscenza e del Cultura aldilà d’ogni bandiera e nazionalità. Un impegno che gli farà guadagnare l’epiteto di “Padre della Preistoria” per aver aperto nuovi e sconfinati orizzonti al Sapere a vantaggio dell’Umanità intera”.

 

Un libro tutto a colori e per tutti, soprattutto consigliabile ai più giovani, affinché possano scoprire pagine dimenticate della storia del nostro Paese e del progresso della Scienza e della Conoscenza.

Con il libro di Gerardo Severino e Giancarlo Pavat rivivremo gli anni dell’epopea napoleonica, in cui il giovanissimo protagonista non solo si coprirà di gloria battendosi coraggiosamente con addosso la divisa verde dei Finanzieri Imperiali. Ma lo seguiremo pure durante le sue emozionanti ricerche nelle campagne lungo il litorale tirrenico a nord di Roma. E ancora, saremo al fianco di Jacques Boucher de Perthes durante gli scavi archeologici tra le colline della Somme, lo vedremo intento a riportare alla luce di animali che all’epoca si chiamavano antidiluviani e che oggi abbiamo imparato a definirli preistorici. Faremo il tifo per lui durante le accese diatribe, gli attacchi al vetriolo e le incomprensibili censure che il mondo accademico gli scatenerà contro, in una lotta senza esclusione di colpi per il trionfo della verità e il progresso della Conoscenza umana.

In sostanza, una vita, quella di Jacques Boucher de Perthes (discendete per parte di madre nientemeno che di Giovanna d’Arco) non meno affascinante e coinvolgente di un romanzo d’avventure ottocentesco. Quindi un’avventura da leggere tutta d’un fiato.

 

JACQUES BOUCHER DE PERTHES. DA UFFICIALE DEI FINANZIERI IMPERIALI A PADRE DELLA PREISTORIA

di Gerardo Severino e Giancarlo Pavat.

Copertina: Marisa d’Annibale 2021

Editing: adattamento editoriale di Daniele Di Stefano.

Presentazione dell’archeologa Teresa Ceccacci, direttrice del Museo Archeologico di Fregellae “Amedeo Maiuri” – Ceprano (FR).

180 pagine.

 euro 14,90.

PER ACQUISTARLO:

http://www.amazon.it/dp/B09K1WW84R;

La splendida copertina realizzata dall’ artista Marisa D’Annibale.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.