Musi di creature mostruose su un palazzo triestino di via Tor San Piero.

(Immagini sopra e sotto il Palazzo al civico 12 di via Tor San Piero a Trieste)

I RAGAZZI DEL MISTERY TEAM NEXT GENERATION COLPISCONO ANCORA…

Trieste,  come tantissime città italiane  (e non solo) annovera come decorazioni (semplici decorazioni?) dei propri palazzi, decine e decine  (probabilmente un inventario esatto non è mai stato fatto) di teste e volti zoo-antropomorfi. Visi virili o muliebri,  animali reali o fantastici, in alcuni casi sorridenti e bonari,  spesso sinistri e inquietanti.

In particolare,  Trieste presenta al visitatore attento e curioso, una pletora di teste decisamente sui generis. Dai celebri PANDURI (di cui ha parlato diverse volte su questo sito il nostro Giancarlo Pavat) a personaggi del mondo della mitologia classica,  dai GREEN MAN a entità decisamente più demoniache. 

(Immagine sopra: il grande Panduro che sorveglia il portale del Palazzo triestino al civico 3 di via Ponchielli; Immagine sotto: il Panduro visibile al civico 11 di via Santa Caterina da Siena.  Entrambi i Palazzi e i relativi Panduri si trovano non lontani l’uno dall’altro, in pieno centro cittadino – foto G Pavat 2019)

Ma francamente è la prima volta che ci troviamo di fronte ai MUSI MOSTRUOSI fotografati dai ragazzi del Mistery Team Next Generation su un Palazzo di via Tor San Piero, nel rione di Roiano, non lontano dalla stazione ferroviaria di Trieste Centrale.

(Immagini sopra: i musi di mostruose creature che non hanno nulla di umano sul Palazzo di via Tor San Piero 12)

Si tratta davvero di realizzazioni inquietanti. Non paiono “normali” (si fa per dire) MASCHERONI APOTROPAICI.

 

(Immagini sopra e sotto: un tipico Mascherone apotropaico triestino. Questo decora il bellissimo portale dell’i grosso di un Palazzo al civico 17 di via Giovanni Boccaccio, strada vicina a via Tor San Piero – foto G Pavat 2019)

Quelli che decorano un marcapiano del Palazzo  (che, dalle immagini che ci hanno inviato i ragazzi del Mistery Team Next Generation, sembra essere stato realizzato in stile ecclettico)  al civico 12 di via Tor San Piero, sembrano i musi di arcane creature di oscure leggende o sconosciuti rettili preistorici.

(Immagini sopra e sotto: uno dei musi mostruosi sul Palazzo al civico 12 di via Tor San Piero a Trieste)

I MUSI MOSTRUOSI sono perfettamente visibili da via Udine (strada parallela a via Tor San Piero, ma in posizione più elevata), all’altezza del cd “Ponte di Roiano”. Basta affacciarsi al parapetto in pietra arenaria e osservare la facciata del grande Palazzo,  per notare i MUSI DI QUESTE CREATURE D’INCUBO.

(Immagine sopra: l’ingresso del Palazzo  al civico 12 di via Tor San Piero)

Creature che sembrano fare a pugni con l’eleganza dell’intero Palazzo e con le altre decorazioni; ad esempio le classiche teste di leone (Immagine in basso )

Una semplice, sebbene bizzarra, fantasia del decoratore  (o dell’architetto o del  committente) o dietro c’è dell’altro? Al momento non si è in possesso di elementi tali da farci propendere in un senso o nel’altro. Ma le ricerche, soprattutto in relazione alla storia del Palazzo, sono in corso e chissà che qualche dettaglio illuminante non possa emergere dalle nebbie della Storia.

– Si ringraziano i ragazzi del Mistery Team Next Generation. (Sotto: Francesco Pavat, Martina Ceppi e Gioia Pavat)

 

 

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *