Patrica; per una sera immersi nelle magiche atmosfere medievali!

(Immagine sopra: il folto gruppo di partecipanti all’Itinerario dei Simboli degli antichi Portali patricani davanti alla chiesa di San Giovanni Battista. Si riconosce il vicesindaco Angelo Gatti – foto Marisa d’Annibale)

ATMOSFERE MEDIEVALI, ENIGMATICHE SIMBOLOGIE,  ARTISTICI PORTALI E TANTE EMOZIONI A PATRICA  (FR)

Un successo! Non è possibile sintetizzare in altro modo, la serata di martedì 13 agosto svoltasi a Patrica (FR). Una fiumana di turisti, moltissime le famiglie con bambini,  sia residenti nel borgo lepino, sia provenienti da altre località  (come Roma, Latina,  Aquino, Sora, Isola del Liri, Cassino, Caserta ecc.) ha allegramente invaso stradine, piazzette,  stretti vicoli e ripide scalinate per rivivere, per una sera, le magiche atmosfere medievali. 

(Foto di gruppo al termine dell’Itinerario con alcuni dei partecipanti e gli amministratori patricani. Si riconoscono nelle prime file, da sx, Angelo Gatti, Sara Battisti, Cesare Pigliacelli, Orazio Vignola, Giancarlo Pavat, il sindaco Lucio Fiordalisio, Bruno Ferrante, Roberto Volterri, Beppe Donvito, Roberto Pigliacelli.  – foto Carlo Dilena)

Un evento fortemente voluto dal Sindaco Lucio Fiordalisio, dal vice Angelo Gatti, dall’assessore alla Cultura Fiorella Simoni e da tutta l’amministrazione comunale patricana.

(Foto di gruppo davanti al Palazzo Comunale di Patrica e alla medievale Loggia chiamata “Loja” – foto Carlo Dilena)

Una serata evento realizzata in collaborazione con l’associazione culturale “ViviCiociaria – Itinarrando “, con il Gruppo di rievocazioni storiche di Aquino,  e, ovviamente, con noi de IlPuntosulMistero .

(Immagine sopra: il nostro Direttore Responsabile Orazio Vignola e Giancarlo Pavat . Quest’ultimo impegnato,  con la consueta verve e praparazione culturale,  ad illustrare i segreti dei portali patricani – foto Marisa d’Annibale)

(Immagine sotto parte del numeroso pubblico impegnato alla scoperta di Patrica- foto Marisa d’Annibale)

(Immagini sopra e sotto: istantanee del pubblico intervenuto all’evento patricani – foto Francesca  Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”.


(Immagine sopra: da sx Marisa d’Annibale, Beppe Donvito e Daniela Bottoni – foto Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”.

Un successo sancito non solo dal folto pubblico ma pure dalla presenza di personaggi ed esponenti del mondo di della Politica e della Cultura, come la consigliera regionale Sara Battisti, il presidente del Consiglio Comunale Roberto Pigliacelli oppure l’archeologo,  scrittore e docente universitario Roberto Volterri (giunto a Patrica assieme alla gentile consorte,  la professoressa di musica Rita Boscarini), dal dottor Bruno Ferrante, dal dottor Paolo Rotunno e molti altri.

(Immagine sopra: Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando” e Marisa d’Annibale. Sotto: i due Cavalieri Giovanniti a guardia dell’ingresso di Patrica. E ancora più sotto: una popolane davanti ad una “porta a bandiera” medievale – foto M. D’Annibale)

Senza scordare l’artista e grafico Cesare Pigliacelli  (che ha curato l’aspetto iconografico e promozionale dell’evento), la dottoressa Loredana Ferri Pellegrini ed i nostri Orazio Vignola, Marisa d’Annibale e Beppe Donvito (tutti presenti con le magliette d’ordinanza del Mistery Team de IlPuntosulMistero.

(Immagini sopra e sotto: figuranti e scene allestite dal Gruppo Storico di Aquino coordinato dal presidente Carlo Dilena e dalla vicepresidente Filomena Lacerenza – foto di Carlo Dilena)

La serata di martedì 13 agosto si inserisce in un più ampio ed ambizioso programma di valorizzazione e divulgazione delle ricchezze e curiosità artistiche, storiche, architettoniche, paesaggistiche e   naturalistiche di Patrica, portato avanti dall’Amministrazione Comunale. Ma e’ stata sicuramente una ghiotta occasione (in tutti i sensi, vista la presenza di stand enogastronomici) per scoprire o riscoprire il borgo montano. Con i suoi straordinari portali  (che hanno sensibilmente colpito e affascinato, per loro stessa ammissione, i due scrittori e studiosi del Mistero come il professor Volterri e il dottor Ferrante), i suoi suggestivi scorci e le enigmatiche simbologie, abilmente illustrate da Giancarlo Pavat.

(Immagini sopra e sotto: Giancarlo Pavat in azione mentre delizia il pubblico illustrando i simboli degli antichi portali patricani – foto Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”)

Il tutto arricchito dalla presenza dei figuranti del Gruppo di Aquino nei loro splendidi costumi medievali, coreograficamente inseriti nelle cornici architettoniche e storiche del paese.

(Immagini sopra e sotto: i Cavalieri Giovanniti a guardia di Patrica – foto Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”)

 

Grande successo per i due Cavalieri Giovanniti  (al secolo Renato Perchiacca e Roberto Gerilli) che prima hanno fatto buona guardia davanti all’antico ingresso urbico di Patrica (il loro “Chi siete, quanti siete e cosa volete” rivolto a Pavat, al nostro direttore responsabile Orazio Vignola e a tutto gruppo dei partecipanti all’Itinerario che volevano entrare nel borgo, ha inquietato molti!!!!) e poi hanno scortato tutti per le stradine, scalinate viuzze suggestivamente illuminare mediante torce.

(Immagine sopra: scena d’altri Tempi a Patrica – foto Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”)

Ma non solo corruschi guerrieri. Pure dame, nobiluomini,  notabili, mercanti e popolane intente a vendere le proprie merci presso originali “porte a bandiera” patricane.

(Immagine sopra: il nostro Direttore Responsabile Orazio Vignola. Sotto: il vice sindaco Angelo Gatti – foto Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”)

Il tutto condito da mangiafuoco,  giocolieri e altri artisti di strada che si sono esibiti nella piazza Vittorio Emanuele antistante il Palazzo Comunale.

(Immagini sopra e sotto: ancora emozioni patricane nelle foto di Cesare Pigliacelli )

Tutto ciò a dimostrare  (e non ci stancheremo mai di ripeterlo) che l’immenso patrimonio storico, artistico, architettonico, naturalistico, tradizionale, leggendario del nostro Paese, se sapientemente valorizzato e gestito da Amministrazioni serie e coraggiose,  coadiuvate da entusiasti professionisti e brillanti esponenti del mondo della Cultura, costituisce senza ombra di dubbio la possibilità di sviluppo e rinascita di tanti bellissimi paesini e borghi che rischiano di scomparire per sempre. La Cultura e  il turismo (e il Turismo del Mistero  come il nostri “Itinerari”,  rientra in queste categorie) possono portare benessere e sviluppo sostenibile alle Comunità che ne sono investite. E, a quanto pare  visti i numerosi progetti in cantiere e quelli realizzati,  l’Amministrazione patricana sembra aver imboccato la strada giusta in tal senso. Ci riusciranno? Glielo auguriamo e ce l’auguriamo.  Continuate a seguirci e avremo modo di scoprirlo assieme.

(LA REDAZIONE)

Si ringrazia per le foto pubblicate: Marisa d’Annibale,  Carlo Dilena,  Francesca Mattiello e Cesare Pigliacelli)

(Sopra s sotto: volti e costumi del Gruppo Storico di Aquino nelle immagini di Francesca Mattiello di “ViviCiociaria-Itinarrando”)

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *