Storia, cultura, solidarieta’, eccellenze femminili in nome di Donna Egidia de Ceccano.

 


(Sopra: Il tavolo dei relatori con l’intervento di Jacopo Caucci von Saucken)

SABATO 30 MARZO, UN SUCCESSO L’OMAGGIO E IL PREMIO DEDICATO A DONNA EGIDIA DE CECCANO

 

Il Convegno-Omaggio e il Premio intitolato a Donna Egidia de Ceccano e l’inaugurazione di una Sala a lei dedicata all’interno del Castello comitale, sono stati coronati da un grande successo  di pubbluco e di  cririca.

(Immagine a lato: il pubblico presente nella Sala dell’Ottagono nel Castello comitale di Ceccano)

La giornata dello scorso sabato 30 marzo, interamente dedicata a questa donna straordinaria vissuta nel XII secolo ma emancipata per quei tempi,  è  stata fortemente voluta dall’Assessorato alla Cultura e da tutta  l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Caligiore, che si è avvalsa anche della collaborazione del nostro sito. 

Pubblico delle grandi occasioni  al Castello di Ceccano (FR) e di altissimo livello gli interventi del Prof. Jacopo Caucci von Saucken, uno dei massimi esperti del Cammino di Santiago , e del ricercatore storico nonche noto scrittore Giancarlo Pavat. 

 


Subito dopo i saluti del Sindaco Roberto Caligiore (Immagine a lato), c’è stata la proiezione del video di presentazione della Sala dedicata a Donna Egidia, curata dal giovane studioso Alessio Patriarca, che ha illustrato i pannelli artistici esposti.
A seguire, di sono avuti i saluti dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Mario Sodani,  dell’Assessore alla Cultura Stefano Gizzi e del  Senatore Massimo Ruspandini.

 

 

 

 

(Immagine a lato: l’intervento del Senatore Massimo Ruspandini)

Nel suo applaudito intervento, il Prof. Caucci von Saucken ha ripercorso gli aspetti storici, spirituali e di costume legati al Cammino di Santiago de Compostela , con osservazioni, dati, curiosita’ e riflessioni, che hanno coinvolto il pubblico , facendo maturare in molti il desiderio di mettersi in cammino sulle tracce degli antichi e moderni pellegrini.

Subito dopo, un intervento molto interessante è stato svolto dal nostro Giancarlo Pavat (immagine a lato), noto per i suoi studi medievali che ha offerto un validissimo contributo di dati storici e di immagini inedite sulla figura storica di Donna Egidia de Ceccano. Pavat ha ricordato che l’unica citazione giunta sino a noi del suo incredibile viaggio del.1190, è contenuta nel Chronicon Fossanovae (o Annales Ceccanenses) e per questo motivo diveresi ricercatori hanno messo in dubbio la veridicità storica dell’avvenimento. Ma, da par suo e con una dialettica chiara e coinvolgente,  Pavat ha dimostrato (citando ricerche proprie e di altri insigni studiosi) non solo che il Chronicon è un documento autentico ma che il pellegrinaggio a Santiago de Compostella da parte di Donna Egidia, è realmente avvenuto.


Al termine, dopo la consegna dei Premi, per la cui cronaca rimandiamo ad un prossimo articolo, è stata inaugurata la Sala dedicata a Donna Egidia, curata da Alessio Patriarca. Allestimento  particolarmente apprezzato da parte di tutti i visitatori.

LA REDAZIONE 

 

(Immagine a sx: l’avv. Enza Petrocchi presenta il Premio Donna Egidia, a dx: Giancarlo Pavat e Jacopo Caucci von Saucken al castello di Ceccano)

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *