Puglia misteriosa. LE TAVOLE DEI PALADINI. Il dolmen di Montalbano (BR) di Domenico Marrazzo

LE TAVOLE DEI PALADINI. Il dolmen di Montalbano (BR).

di Domenico Marrazzo

in collaborazione con Giancarlo Pavat.

 

COME RAGGIUNGERE IL SITO MEGALITICO.

Per visitare il sito megalitico del Dolmen di Montalbano, è necessario raggiungere la località di Fasano (BR). Si prende la SS 16  , arrivando, dopo circa 10 km, prima a Speziale e, dopo altri 2 km, al centro abitato di Montalbano.

Ma poco prima, sulla sinistra, si nota una stradina campestre che porta alla Masseria “Ottava”.

Il Dolmen si trova a poca distanza, segnalato da cartelli turistici.

STORIA DEL SITO MEGALITICO.

Il Dolmen di Montalbano, detto localmente “Tavole dei Paladini“, viene spesso erroneamente chiamato “Dolmen di Cisternino“.

L’errore è dovuto all’archeologo Michele Gervasio (Monteverde AV 1877 – Torre a mare BA 1961, autore, tra l’altro, dell’opera “I dolmen e la civiltà’ del Bronzo in Puglia”) che lo denominò in questa maniera in quanto per visitarlo era sceso alla stazione ferroviaria di Cisternino. Ritenendolo, quindi, compreso in questo Comune.

(Il monumento a Michele Gervasio a Torre a mare- Bari – foto Giancarlo Pavat lugl 2017)

 

In realtà il sito dolmenico si trova nel territorio comunale di Fasano (BR).

Il monumento megalitico di Montalbano è uno dei Dolmen più grandi esistenti al di fuori dall’area barese.

Sebbene gli ortostrati (megaliti verticali) siano in mediocre stato di conservazione a causa degli agenti atmosferici, è comunque possibile rilevarne  le misure.

MISURE DEL DOLMEN

Il lastrone di copertura misura 2,20 x 2,13 x 0,20 metri.

La cella: 2,72 x 1,36 x 1,46 metri

Ortostrato (lastrone verticale) Nord 2,65 x 1,56 x 0,30 metri

Ortostrato (lastrone  verticale) Sud  2,94 x 2,13 x 0,36 metri.

FUNZIONI DEL COMPLESSO DOLMENICO.

Nonostante il complesso dolmenico sia palesemente incompleto (ad es manca il “dromos“, cioè il corridoio di accesso), alcuni ricercatori hanno rilevato che appare orientato (con una minima approssimazione) lungo la linea equinoziale.

Sebbene l’Archeologia Ufficiale lo ritenga esclusivamente una tomba, in realtà le vere funzioni del Dolmen rimangono sconosciute.

Il mistero, quindi, continua.

(Tutte le foto del Dolmen di Montalbano sono di Domenico Marrazzo).

Condividi il nostro articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *